Morning Meeting Forex: Yuan al massimo di 3 anni; La coppia USD / JPY emerge dal suo letargo

IL DOLLARO TIENE DAVANTI AL PCE, LO YUAN AL MASSIMO DA 3 ANNI, LA STERLINA AL RIALZO

L’indice del dollaro ha registrato giovedì modeste perdite poiché la forza dei futures sull’indice azionario statunitense ha frenato la domanda di liquidità in dollari. Inoltre, il perdurare della forza dello yuan ha pesato sul dollaro, con lo yuan che ha raggiunto il suo livello più alto in tre anni contro il dollaro giovedì. Il biglietto verde è stato tuttavia sostenuto dopo i dati economici degli Stati Uniti migliori del previsto. Inoltre, l’aumento dei rendimenti obbligazionari ha sostenuto il dollaro.

La sterlina è aumentata vertiginosamente a seguito del commento di Vlieghe, membro della Banca d’Inghilterra, secondo cui i tassi potrebbero essere aumentati già nella prima metà del prossimo anno se il mercato del lavoro si riprendesse più rapidamente del previsto. Questa dichiarazione è stata seguita quasi immediatamente dalla dichiarazione del primo ministro Johnson secondo cui nulla nei recenti dati COVID ritarderà la prossima fase di riapertura il 21 giugno. L’ottimismo di Vlieghe e il rally della sterlina sono coerenti con il miglioramento dei dati e le prospettive generali della banca centrale per un’accelerazione della ripresa.

Oggi la pubblicazione del deflatore PCE negli Stati Uniti attirerà l’attenzione degli operatori. Il deflatore è una delle misure di inflazione preferite dalla Fed. L’indice PCE dovrebbe aumentare notevolmente, con gli economisti che prevedono un aumento del 2,9% dei tassi di base su base annua.

USD / JPY: IL DOLLARO YEN MOSTRA SEGNI DI RIPRESA

Il dollaro yen sembra uscire dal suo letargo dopo 1 mese di fluttuazioni in un intervallo. La candela di ieri si sta avvicinando a una marubozu, una candela rialzista, con una chiusura sopra la linea di resistenza a 109,79.

Il trend di medio termine è positivo sopra la media mobile di 200 periodi. Inoltre, le medie mobili a 13 e 34 periodi tendono al rialzo, il che supporta la possibilità di un impulso rialzista. I prezzi potrebbero tornare ai massimi di 110,96 anni. Invalidazione sotto supporto a 108,56.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code