Morning Meeting Forex: FOMC Minutes Surprise Markets; USD / CHF, rimbalzo da confermare

I VERBALI DELLA FED SORPRENDONO I MERCATI E AUMENTANO IL DOLLARO

Mercoledì l’indice del dollaro si è ripreso dal minimo di quasi 3 mesi ed è aumentato moderatamente. Il calo dei contratti futures sugli indici azionari statunitensi ha provocato una richiesta di liquidità per il dollaro. I guadagni del dollaro hanno subito un’accelerazione dopo la pubblicazione dei verbali della riunione del FOMC del 27-28 aprile, che indicava che alcuni membri sarebbero stati aperti a discutere la riduzione degli acquisti di asset.

I verbali dell’ultimo incontro politico della Federal Reserve mostrano che i funzionari sono cautamente ottimisti sulla ripresa economica degli Stati Uniti, e alcuni hanno detto che sarebbero disposti a tagliare il programma l’acquisto di obbligazioni dalla banca “ad un certo punto”. Lo spettro dell’inflazione continua a incombere, tuttavia, anche se i politici statunitensi si attengono allo scenario secondo cui le pressioni sui prezzi sono transitorie. Questa affermazione è stata sufficiente per rilanciare il dollaro e le aspettative di ridurre il programma di acquisto di asset prima del previsto con un rendimento sul T-note a 10 anni che è salito di + 4,9 punti base all’1,686%.

I commenti del presidente della Fed di St. Louis Bullard mercoledì sono stati positivi per il dollaro quando ha affermato che gli Stati Uniti stanno vivendo un “grande boom economico” e non sarei sorpreso se la stima del PIL degli Stati Uniti per il 2021, ovvero 6,5 %, è stato rivisto al rialzo.

Anche la Banca centrale europea è relativamente ottimista riguardo alle prospettive per la regione, sebbene i rischi per la stabilità finanziaria siano in aumento a causa della sopravvalutazione delle attività. L’inflazione nel Regno Unito è raddoppiata ad aprile e dovrebbe alimentare la speculazione su quando la Banca d’Inghilterra potrebbe allentare il pacchetto di stimoli.

USD / CHF: LA SESSIONE POSITIVA DI IERI INTERROMPE L’ONDA RIBASSISTA SENZA INVERTIRE ULTERIORMENTE IL TREND

Il dollaro del franco svizzero ieri ha registrato una candela rialzista che interrompe l’attuale calo. Per invertire la tendenza, la coppia dovrà superare diversi ostacoli: la media mobile di 200 periodi e il recente massimo a 0,9042. L’RSI potrebbe quindi mostrare una divergenza rialzista che confermerebbe questa ripresa sfondando la sua resistenza a 44. Il supporto è a 0,8960.

Per ora, tuttavia, la tendenza rimane ribassista al di sotto delle medie mobili di periodo 13 e 34 in calo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code