La Spagna riaprirà i confini con Francia e Portogallo il 22 giugno

MADRID (Reuters) – A partire dal 22 giugno, la Spagna revocherà tutte le restrizioni ai trasferimenti transfrontalieri con la vicina Francia e Portogallo, come annunciato giovedì dal ministro spagnolo del turismo Reyes Maroto.

I confini spagnoli erano stati chiusi a metà marzo con le misure di contenimento, ad eccezione del passaggio di cittadini spagnoli, lavoratori transfrontalieri e camionisti.

Reyes Maroto aveva detto ai giornalisti che la Spagna avrebbe probabilmente revocato le restrizioni sugli spostamenti via terra imposte ai viaggiatori che arrivavano dalla Francia e dal Portogallo, affermando che la misura doveva ancora essere formalmente approvata.

La questione della riapertura delle frontiere è essenziale in Europa, dove la situazione sanitaria è migliorata nelle ultime settimane dopo che molti paesi sono stati duramente colpiti dall’epidemia legata al nuovo coronavirus.

Il ritorno alla consueta libertà di circolazione nell’area di Schengen è effettivamente cruciale per la ripresa dell’economia, in particolare per i paesi fortemente dipendenti dal turismo.

La Spagna aveva inizialmente fissato la riapertura dei suoi confini il 1° luglio, per poi parlare negli ultimi giorni di una graduale revoca delle restrizioni dal 22 giugno.

Il Ministro del Turismo spagnolo ha chiarito questo piano giovedì, dichiarando che la Spagna stava lavorando ad esperimenti nel settore del turismo in alcune province durante la seconda metà di giugno, riferendosi in particolare alla visita programmata di 6.000 turisti tedeschi nell’arcipelago di Isole Baleari con l’operatore TUI.

La scorsa settimana il primo ministro Edouard Philippe ha dichiarato di essere a favore della revoca delle restrizioni alle frontiere interne in Europa dal 15 giugno, in base all’andamento della situazione sanitaria.

In Portogallo, il confine con la Spagna è stato ufficialmente chiuso fino al 15 giugno, ma il governo portoghese aveva specificato che in realtà sarebbe rimasto chiuso fino alla fine del mese a causa delle restrizioni decretate dalla parte spagnola, le quali saranno invece revocate prima.

(Isla Binnie, con Richard Lough a Parigi e Victoria Waldersee a Lisbona; versione francese Myriam Rivet, a cura di Blandine Hénault)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code