Incontro Forex mattutino: il dollaro crolla, la coppia USD / CHF rompe i 200 MA

GLI OPERATORI ABBANDONANO IL DOLLARO DOPO I DATI SULL’OCCUPAZIONE

Il dollaro si trova al suo livello più basso in più di due mesi rispetto alle principali valute mentre gli investitori continuano a valutare le implicazioni di politica monetaria di un deludente rapporto sull’occupazione negli Stati Uniti, in anticipo rispetto ai dati sull’inflazione di questa settimana. Gli Stati Uniti hanno creato poco più di un quarto dei posti di lavoro previsti dagli economisti il ​​mese scorso e il tasso di disoccupazione è aumentato in modo inaspettato, il che ha gettato acqua fredda sulla speculazione secondo cui la ripresa potrebbe innescare l’inflazione più velocemente di quella prevista dalla Federal Reserve. L’indice del dollaro, che misura il biglietto verde rispetto alle sei principali valute, si è attestato a 90,18, dopo essere sceso a 90,13 per la prima volta dal 26 febbraio.

In particolare, la sterlina britannica è salita dello 0,3%, raggiungendo $ 1,4036 per la prima volta dal 25 febbraio, anche se il leader scozzese ha detto che un altro referendum sull’indipendenza era inevitabile dopo la clamorosa vittoria elettorale della sua parte.

La ripresa inaspettatamente lenta del mercato del lavoro statunitense rafforza l’approccio paziente del FOMC alla politica monetaria, mentre il miglioramento delle prospettive economiche globali è un fattore negativo a medio termine per il dollaro. I dati sulla disoccupazione hanno sorpreso gli operatori che si aspettavano una ripresa più rapida e anticipano un aumento dei tassi in anticipo.

Le valute che si dice siano a rischio dovrebbero quindi beneficiare della continua politica accomodante sul biglietto verde. L’ euro è salito a 1,2175 USD, toccando il massimo dal 26 febbraio. Il dollaro australiano beneficia anche della debolezza del biglietto verde a $ 0,7860 a un massimo di 2 mesi. Anche il dollaro canadese sta avanzando, ma in misura minore a seguito di tali deludenti dati sull’occupazione in Canada.

USD / CHF: ROTTURA DELLA MEDIA MOBILE DI 200 PERIODI

Il dollaro contro il franco svizzero è crollato a seguito della rottura di una forte zona di supporto. La coppia ha rotto un ritracciamento del 50% e poi la media mobile di 200 periodi, che aveva fornito supporto per 10 giorni, per chiudere al di sotto del ritracciamento del 61,8% venerdì. Le medie mobili di periodo 13 e 34 sono al ribasso. Tuttavia, l’RSI è ora nella zona di ipervenduto e quindi potrebbe verificarsi un rimbalzo in controtendenza, ma finché i prezzi si muovono al di sotto del ritracciamento del 50% il trend rimane negativo e il rischio è un ritorno al minimo a 0,8870.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code