I valori da seguire a Parigi a in Europa

I titoli che seguiranno lunedì alla Borsa di Parigi e in Europa dove i contratti futures sui benchmark segnalano un’apertura al ribasso:

* FAURECIA (PA: EPED) ha annunciato lunedì un risultato operativo e un forte calo del fatturato nel 2020 sotto gli effetti della pandemia di coronavirus, ma ha detto di prevedere per quest’anno una forte sovraperformance delle vendite, nonché una leva operativa e una solida costituzione di tesoreria nel contesto di un rimbalzo del mercato. In occasione di un investor day, il fornitore automobilistico ha anche affermato di puntare ad un margine operativo superiore all’8% delle vendite nel 2025.

* ICADE – L’utile netto, quota di gruppo, di Icade (PA: ICAD) è sceso a 24,2 milioni di euro nel 2020, contro i 300,2 milioni del 2019, ma il gruppo è ottimista per il 2021, prevedendo un aumento del flusso di cassa corrente netto e dei dividendi .

* DANONE – La società di gestione Artisan Partners venerdì ha accolto con favore l ‘”aumento della trasparenza” di Danone (PA: DANO) nella presentazione dei suoi risultati finanziari, ritenendo che ciò non abbia modificato le sue “preoccupazioni fondamentali” sulla governance e la strategia del Gruppo agroalimentare francese.

* ARANCIONE – Il capo di Orange Spagna ha chiesto al governo spagnolo di abbassare il prezzo delle frequenze 5G che dovrebbero essere messe all’asta a marzo. Jean-François Fallacher, a capo della filiale spagnola dell’operatore di telecomunicazioni francese, ha dichiarato al quotidiano spagnolo El Pais che se il governo riducesse l’attuale prezzo richiesto – 1,17 miliardi di euro – per le frequenze 5G, potrebbe incoraggiare gli investimenti nel settore.

* CONTINENTAL perde il 4% pre-mercato a Francoforte dopo aver annunciato venerdì che non avrebbe pagato dividendi per il 2020 e che prevedeva una perdita annuale.

* VOLKSWAGEN (DE: VOWG) prenderà una decisione su Bugatti nella prima metà dell’anno, ha detto quotidianamente ad Automobilwoche il CEO di Porsche, citando una fusione con il produttore croato Rimac Automobili.

* AIRBUS – Il boss di Airbus (PA: AIR) sabato ha chiesto un “cessate il fuoco” nella guerra ai sussidi all’industria dell’aviazione che gli Stati Uniti e l’Europa conducono da anni. In un’intervista a France Inter, il presidente esecutivo del produttore europeo di aeromobili, Guillaume Faury, ha anche invitato i paesi europei ad allentare le restrizioni alle frontiere legate alla pandemia di coronavirus che, paralizza il trasporto aereo.

* ATOS (PA: ATOS) ha annunciato lunedì il completamento dell’acquisizione della società olandese Profit4SF, specializzata in consulenza tecnologica e gestione aziendale per le implementazioni di Salesforce.

* BENETEAU ha annunciato domenica che dovrebbe rallentare o interrompere la sua produzione in diversi siti, soprattutto in Francia, per alcuni giorni dopo essere stata vittima di un attacco informatico.

* FFP, una società di investimento controllata a maggioranza da Etablissements Peugeot (PA: PEUP) Frères e uno dei principali azionisti di STELLANTIS, ha annunciato lunedì in un comunicato stampa che cambierà il suo nome per diventare Peugeot Invest.

* KUEHNE & NAGEL ha annunciato lunedì l’acquisizione di Apex International per un importo non specificato al fine di rafforzare la propria logistica in Asia.

* GECINA – J.P. Morgan ribalta la sua raccomandazione a “neutrale” e abbassa il suo obiettivo di prezzo a 130 euro contro 150 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code