C1: Thiago Silva si rammarica di essere stato considerato “il colpevole” dei fallimenti del PSG

Il difensore brasiliano del Chelsea ed ex giocatore del PSG Thiago Silva si è rammaricato sabato dopo l’incoronazione della sua squadra in Champions League di essere stato considerato “il colpevole” dei ripetuti fallimenti del club parigino nella sua ricerca della C1.

“Con tutta la pressione che avevo al PSG per vincere questa coppa, la gente cercava un colpevole. Ogni volta che ero io, è un peccato, ho dato tutto per il club”, ha detto canale dopo la vittoria del Chelsea contro il Manchester City (1-0).

“Spero che ce l’avranno (la C1), io sarò sempre rossoblù”, ha aggiunto Silva, che ha indossato la maglia del PSG dal 2012 al 2020, prima di passare al Chelsea la scorsa estate. Per Silva, questa incoronazione europea è “il momento più importante della (sua) carriera”: “È indimenticabile, sono molto felice, è anche il momento di avere un riconoscimento per tutto ciò che ha fatto Parigi per me”. Questo trionfo europeo, Chelsea e Silva devono molto a Thomas Tuchel, suo allenatore al PSG dal 2018 al 2020, esonerato dal club parigino lo scorso dicembre e subito rianimato dal Chelsea.

“A volte non capiamo cosa sta succedendo nella nostra vita (…) ha cambiato tutto, la mentalità della squadra”, ha spiegato a proposito di Tuchel, prima di rendere omaggio a Franck Lampard, il precedente allenatore dei “Blues”.

L’allenatore tedesco del Chelsea Thomas Tuchel conforta il suo difensore brasiliano infortunato Thiago Silva durante la finale di Champions League contro il Manchester City il 29 maggio 2021 allo stadio Dragao di Porto (POOL / AFP – PIERRE- PHILIPPE MARCOU) Il difensore 36enne è tornato anche per l’infortunio che lo ha costretto a lasciare i compagni poco prima della fine del primo periodo. “Non potevo continuare. In una partita di questo livello devi essere al 110% e io solo al 70%, ma la squadra ha mantenuto la calma, abbiamo difeso bene, abbiamo sofferto, ma sapevamo di dover soffrire contro una squadra come il City “, ha concluso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code