Bitcoin ha perso quasi il 50% dal suo massimo di aprile

Il Bitcoin ha perso oltre il 13% domenica, ancora penalizzato dall’incapacità dei regolatori cinesi contro la criptovaluta più iconica.

Bitcoin è sceso del 13,27% a 32622,59 $ alle 19:00 GMT. È sceso di quasi il 50% dal massimo del 14 aprile a $ 64895,22. La Cina ha annunciato a turno negli ultimi giorni che vieterà alle istituzioni finanziarie di offrire servizi relativi alle criptovalute e rafforzerà le normative sull’estrazione e il commercio di bitcoin. Le autorità di regolamentazione cinesi hanno pubblicamente messo in guardia gli investitori dalla natura speculativa di questa classe di attività finanziarie.

L’ amministratore delegato di Tesla (NASDAQ: TSLA ) Elon Musk aveva già innescato un marcato movimento al ribasso la scorsa settimana denunciando il consumo “folle” di energia della produzione di bitcoin e dicendo di non accettarlo più come mezzo di pagamento per le auto elettriche del suo gruppo.

Spesso presentato dai suoi sostenitori come un asset di diversificazione che offre protezione contro l’inflazione, il bitcoin viene denunciato dai suoi avversari per la sua estrema volatilità e natura speculativa. Sulla sua scia, il suo principale concorrente, ether, ha perso domenica il 17,35% a 1897,81 dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code